Dove Siamo Nel Mondo Viaggiare Sicuri?

Dove vuoi andare Viaggiare sicuri?

Albania, Arabia Saudita, Armenia, Australia, Azerbaigian, Bosnia ed Erzegovina, Brunei, Canada, Emirati Arabi Uniti, Giappone, Giordania, Libano, Kosovo, Moldavia, Montenegro, Nuova Zelanda, Qatar, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (compresi Gibilterra, Isola di Man, Isole del Canale, basi britanniche

Dove siamo nel mondo come registrarsi?

Puoi registrarti seguendo le indicazioni del sito, inserendo i dati richiesti. Puoi chiamare lo 011-2219018 e seguire la voce guida, che ti chiederà i seguenti dati:

  1. nome e cognome di chi registra il viaggio.
  2. data di partenza.
  3. data di rientro.
  4. nazione.
  5. località
  6. eventuale numero di accompagnatori.

Come contattare Viaggiare sicuri?

Per contattare telefonicamente la Farnesina sia dall’Italia che dall’estero, basta chiamare il numero di telefono +39 06 36225, dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Dove siamo nel mondo a cosa serve?

Dovesiamonelmondo.it è, pertanto, lo strumento consigliato dalla Farnesina ai viaggiatori per comunicare la propria partenza verso una destinazione estera e per fornire gli elementi necessari al fine di essere rintracciati e di ricevere informazioni utili in caso di emergenza.

Chi arriva in Italia deve fare la quarantena?

Ingresso in Italia con obbligo di isolamento fiduciario (5 giorni) L’isolamento fiduciario è obbligatorio soltanto per coloro che fanno ingresso in Italia senza aver presentato contestualmente sia il tampone sia il certificato di vaccinazione.

You might be interested:  Risposta rapida: Quanti Soldi Servono Per Viaggiare?

Chi contattare per informazioni viaggi all’estero?

E’ possibile richiedere informazioni relative ai viaggi all ‘ estero contattando il n. 06491115, gestito dall ‘ACI, per notizie tratte dal portale Viaggiaresicuri, aggiornato dall ‘Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Come registrarsi su Viaggiare Sicuri?

Via Web: è la soluzione più semplice se si utilizza un PC; basta cliccare sulla voce REGISTRA VIAGGIO collocata a sinistra per far aprire un’altra pagina che chiederà la motivazione del viaggio, che può essere turismo, affari, giornalismo, sport, studi o attività umanitarie.

Come si contatta la Farnesina?

E’ possibile anche contattare la Centrale Operativa Telefonica dell’Unità di Crisi attiva tutti i giorni dall’Italia allo 06-491115, dall’Estero al +39-06-491115.

Che cosa è la Farnesina?

Etimologia. Il nome ” Farnesina ” deriva dal fatto che questo palazzo sorge su un’area appartenuta a uno dei più famosi papi, Paolo III Farnese: per distinguerla dai cosiddetti Orti Farnesiani, sul Palatino, e dalla villa Farnesina, alla Lungara, l’area era conosciuta con il nome “la Farnesina “.

Come contattare la Farnesina via Email?

Contatti

  1. Ministero degli Affari Esteri.
  2. Centralino: +39 – 06.36911.
  3. Per le richieste di informazioni l’utenza è pregata di avvalersi esclusivamente del modulo web mail raggiungibile qui di seguito: https://www.esteri.it/mae/it/servizi/sportello_info/domandefrequenti/faqrichiestainfo.html.
  4. Come raggiungerci.
  5. DECERTIFICAZIONE.

Come contattare la Farnesina email?

Ministro

  1. Gabinetto dell’Onorevole Ministro: [email protected]
  2. Segreteria Particolare: [email protected]
  3. Ufficio Rapporti col Parlamento: [email protected]
  4. Ufficio legislativo: [email protected]

Qual è il sito della Farnesina?

Se state per partire per un viaggio, è importante informarsi sulle condizioni di sicurezza e le normative in vigore. L’Unità di Crisi mette a disposizione degli utenti il portale http://www.viaggiaresicuri.it, che contiene informazioni qualificate su tutti i Paesi del mondo.

You might be interested:  Viaggiare In Aereo Cosa Sapere?

Cosa vuol dire unità di crisi?

L’ Unità di crisi è la struttura del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale che ha il compito di assistere i connazionali e tutelare gli interessi italiani e la sicurezza degli italiani all’estero in situazioni di emergenza (terrorismo internazionale, tensioni sociopolitiche, calamità naturali

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *