FAQ: Come Viene Pagata La Malattia Nel Contratto Turismo?

Come funziona la malattia nei pubblici esercizi?

dal 21° al 180° giorno il 66,66% della retribuzione media giornaliera. Ai dipendenti di pubblici esercizi e laboratori di pasticceria: l’indennità spetta nella misura dell’80% (e non del 50% e del 66,66%) per tutto il periodo di malattia.

Come funziona il pagamento dei giorni di malattia?

Per quanto concerne il quantum della prestazione, l’indennità di malattia Inps è pari a: 50% della retribuzione media giornaliera dal 4° al 20° giorno di assenza per malattia; 66,66% della retribuzione media giornaliera dal 21° al 180° giorno di assenza per malattia.

Chi paga la malattia l’INPS o il datore di lavoro?

In generale, l’indennità di malattia INPS è sempre a carico del datore di lavoro per impiegati/quadri (esclusi quelli del CCNL terziario) e dirigenti.

Quali sono le mensilità aggiuntive nel Ccnl Turismo e quando vengono corrisposte al lavoratore?

Articolo 178 – Mensilità supplementari (1) Al personale retribuito con la percentuale di servizio verranno corrisposte le tredicesima mensilità nell ‘intera misura e la quattordicesima mensilità nella misura del 70 per cento con le modalità di cui all’articolo 179.

You might be interested:  Risposta rapida: Senigallia Turismo Cosa Vedere?

Chi paga la malattia dopo 180 giorni?

Il CCNL Turismo Commercio-Confcommercio, ad esempio, stabilisce che il datore di lavoro deve retribuire unicamente il restante 25%, giungendo così a un importo complessivo del 75%. Dal 21° giorno in poi, ma comunque entro il 180 giorno, l’INPS paga il 66,66% della retribuzione media giornaliera (RMG).

Quanta malattia si può fare nella vita lavorativa?

Il Ccnl Commercio, ad esempio, [2] prevede che il lavoratore non in prova abbia diritto, in caso di assenza per malattia, alla conservazione del posto di lavoro per un periodo massimo di 180 giorni nell’anno solare.

Come avviene il pagamento della malattia?

al 50% della retribuzione media giornaliera dal quarto al ventesimo giorno di assenza per malattia; al 66,66% della retribuzione media giornaliera dal ventunesimo al 180° giorno di malattia.

Quanto tempo passa per pagare la malattia l’Inps?

Per quanto concerne il quantum della tutela economica, l’indennità di malattia Inps prevede la corresponsione al lavoratore assente per lo stato di salute di un importo pari a: dal 4° al 20° giorno il 50% della retribuzione media giornaliera. dal 21° al 180° giorno il 66,66% della retribuzione media giornaliera.

Come vengono calcolati i 180 giorni di malattia?

di 180 giorni decorrenti dal giorno di inizio di malattia e comunque cumulando nell’anno solare i periodi di malattia inferiori a 180 giorni. Ai fini del calcolo per le determinazione del periodo di comporto, per anno solare si intende un periodo di 365 giorni partendo a ritroso dell’ultimo evento morboso.

Come viene rimborsata la malattia al datore di lavoro?

L’indennità di malattia Inps viene erogata direttamente dal datore di lavoro in busta paga. Successivamente, l’azienda procede a recuperare le somme anticipate a favore dell’Inps portandole a conguaglio con i contributi previdenziali dovuti all’ente di previdenza.

You might be interested:  Come Modificare Auto Gran Turismo Sport?

Cosa fare se il datore di lavoro non paga la malattia?

Cosa fare se l’azienda non paga?

  1. inviare una segnalazione all’Inps, che potrà a propria volta il fatto alla Procura della Repubblica affinché proceda penalmente;
  2. inviare una segnalazione all’Ispettorato del lavoro, che invierà propri ispettori in azienda per la contestazione e l’avvio del procedimento penale;

Chi paga lo stipendio in caso di malattia?

Assenze per malattia: periodo di carenza I primi tre giorni di malattia non vengono indennizzati dall’INPS. Tuttavia, la generalità dei contratti collettivi pone la retribuzione a carico del datore di lavoro, in misura pari al 100%. Di conseguenza, il dipendente non subirà alcuna diminuzione del compenso.

Quali sono i contratti che prevedono la quattordicesima?

CCNL Commercio e CCNL Turismo: la quattordicesima viene pagata entro il 1° luglio, con importo pari a una retribuzione di fatto dalla quale però sono esclusi gli assegni familiari; CCNL del settore Pulizie – Multiservizi: entro il 15 luglio con una quattordicesima mensilità pari a una retribuzione mensile di fatto.

Che cosa è la contingenza nella busta paga?

L’indennità di contingenza è un elemento della retribuzione che ha il compito di adeguare la retribuzione alla variazione del costo della vita. L’indennità di contingenza è stata introdotta in Italia nell’immediato dopoguerra ad opera della contrattazione collettiva.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *